Mutui a tasso variabile offset

Sotto la categoria dei mutui off-set si possono classificare essenzialmente due tipi di mutuo: i mutui a tasso fisso offset e i mutui a tasso variabile offset.

All’interno della sotto categoria dei mutui off-set a tasso variabile possiamo distinguere altre due sotto classi: i mutui a tasso variabile indicizzati al tasso Euribor ed i mutui a tasso variabile indicizzati al tasso BCE.

I mutui variabili off-set sono dei mutui indicizzati al tasso variabile, a cui viene associato un conto corrente su cui il cliente potrà fare tutte le operazioni bancarie di cui necessita e depositare la sua liquidità. Proprio questa liquidità lasciata in giacenza sul conto corrente gli permetterà di pagare rate mensili più basse di quelle di un mutuo a tasso variabile classico di uguale importo e durata.

In pratica, con i mutui off-set la giacenza media mensile del conto corrente matura degli interessi attivi ad un tasso pari a quello secondo cui sono calcolati gli interessi passivi del mutuo.

Nello specifico alcune banche, come IWBank, applicano il meccanismo del mutuo off-set considerando come debito residuo su cui verranno calcolati gli interessi passivi da pagare, una sorta di “debito residuo figurato” dato dalla differenza tra il debito residuo reale del mutuo e la giacenza media mensile sul conto corrente di appoggio del mutuo off-set a tasso variabile. Ovviamente, per quanto riguarda l’importo della quota capitale da rimborsare in ciascuna rata, verrà preso come riferimento l’effettivo debito residuo.

Altre banche, invece, applicano il meccanismo del mutuo off-set semplicemente remunerando la giacenza del conto corrente allo stesso tasso del mutuo, quindi il beneficiario del mutuo pagherà la classica rata del mutuo a tasso variabile e contemporaneamente vedrà accreditati sul conto corrente gli interessi maturati sulla somma lasciata in giacenza sul conto. Su tali interessi verrà applicata la ritenuta fiscale del 27%, come previsto per gli interessi attivi su conto corrente.

Altro esempio, la Banca Popolare di Verona prevede per il suo mutuo offset la possibilità che gli interessi attivi così maturati possano andare a ridurre il debito residuo, e dunque la rata o addirittura la durata del mutuo.

Il mutuo a tasso variabile con opzione off-set è una buona scelta per chi è preparato e fiducioso sull’andamento dei tassi e quindi vuole approfittare del risparmio tipico dei mutui a tasso variabile ed in più ha o stima di poter avere, nel giro di pochi anni, una buona somma da lasciare in giacenza sul conto corrente.

Un vantaggio comune, invece, sia ai mutui offset a tasso fisso sia ai mutui offset a tasso variabile, è che permettono di avere una rata mensile più bassa senza fare un’estinzione parziale del mutuo e quindi senza perdere neanche per un momento la disponibilità di quel denaro depositato sul conto corrente che, ribadiamo, non è vincolato in nessun modo.

Potrebbero interessarti anche questi argomenti: